[ Notizie ]
Dieci anni senza Gabbo: commosso sit-in dei tifosi della Lazio e di tutta Italia
13 Novembre 2017 - letto 1018 volte

Un sit-in sotto la curva Nord dello stadio Olimpico per ricordare Gabriele Sandri. Questa l'iniziativa organizzata dai tifosi della Lazio per oggi, decimo anniversario della scomparsa del giovane sostenitore biancoceleste ucciso da un colpo di pistola sparato dall'agente Luigi Spaccarotella (colpevole di omicidio volontario e attualmente in semilibertà). Una giornata tragica per il calcio italiano, una triste domenica iniziata poco prima delle 9 del mattino.

È l'11 novembre 2007, a San Siro è in programma Inter-Lazio, una sfida che quel giorno non si giocherà mai. All'autogrill di Badia al Pino, lungo l'autostrada A1 in direzione Firenze, si accende una rissa tra tifosi juventini e laziali che si incontrano nell'area di sosta. Lo scontro, presto concluso, viene notato dalla polizia stradale che decide di intervenire e, mentre la Renault Megane sulla quale viaggia il gruppo lascia la zona di servizio, l'agente Spaccarotella lascia esplodere un colpo di pistola dalla carreggiata opposta.

Muore così Gabriele Sandri, 26enne sostenitore biancoceleste e dj noto nei locali romani, colpito al collo mentre si trova sul sedile posteriore. Una morte assurda, «un tragico errore» come alcune ore dopo il fatto ammette il questore di Arezzo Vincenzo Giacobbe. I vertici del calcio italiano e il Viminale decidono di sospendere Inter-Lazio e far cominciare le altre gare di Serie A con dieci minuti di ritardo, mentre altrove si registrano incidenti in vari stadi, tanto che Atalanta-Milan viene interrotta per motivi di ordine pubblico.

Sono passati dieci anni da quel giorno che ha tracciato un nuovo confine nel rapporto tra ultrà e forze dell'ordine, un triste spartiacque che ha esasperato i rapporti nonché la rigidità delle istituzioni sul tema già delicato delle trasferte. L'agente Spaccarotella, condannato a 9 anni e 4 mesi di reclusione per omicidio volontario con dolo eventuale, sta scontando da sei anni e mezzo la pena nel penitenziario militare di Santa Maria Capua Vetere. Scossa dal dolore, la famiglia Sandri ha invece sempre lottato affinché quanto accaduto a Gabriele diventasse esempio e simbolo di attenzione per lo studio e il contrasto della violenza.Il 9 gennaio 2009, presso la Sala delle Bandiere in Campidoglio, alla presenza dell'allora sindaco di Roma Gianni Alemanno viene costituito il Comitato che darà vita alla Fondazione Gabriele Sandri.

Ogni anno, nel giorno dell'anniversario della scomparsa, tanti tifosi si ritrovano all'autogrill di Badia al Pino per lasciare fiori e sciarpe davanti alla targa "Mai più 11 novembre". Per il decimo anniversario della morte la famiglia Sandri, la curva Nord biancoceleste e tutti i tifosi della Lazio hanno organizzato una giornata in ricordo di Gabriele. Sono state invitate le delegazioni di tutte le tifoserie italiane, che in questi anni non hanno mai fatto mancare il proprio sostegno e ricordo, per un sit-in allo stadio Olimpico prima della Messa pomeridiana presso la chiesa di San Pio X.

Intanto, nei giorni scorsi, anche i tifosi di Nizza e Borussia Dortmund hanno voluto onorare la memoria di Gabbo. Dopo la gara di Europa League contro la Lazio, di ritorno sull'autostrada all'autogrill di Badia al Pino, il gruppo organizzato 'Populaire Sud' ha esposto lo striscione: «10 anni, Nizza non dimentica. Gabbo vive». Al 'Signal Iduna Park' di Dortmund, in occasione del Klassiker di Bundesliga contro il Bayern Monaco, anche i sostenitori del Borussia hanno voluto omaggiare Gabriele Sandri con uno striscione che ben rappresenta il sentimento di tutti i tifosi di calcio: «Gabbo non sarai mai dimenticato».

Notizie correlate Lazio
Altre notizie
24 Settembre 2018 - Ci sono vari modi per esprimere il proprio dissenso nei confronti di una squadra, di una dirigenza, di un allenatore. Cori, striscioni,...
24 Settembre 2018 - Era il 12′ del primo tempo di Lecce-Venezia quando, all’improvviso, lo spicchio della Curva Nord Superiore solitamente occupato...
21 Settembre 2018 - E' una nota dai bordi piuttosto taglienti quella pubblicata pochi minuti fa dagli Ultras dell'Imperia. La tifoseria organizzata...
21 Settembre 2018 - I tifosi pistoiesi non hanno più la propria casa, la Curva Nord. E adesso tutti, ultras e non, attendono novità su cosa...
21 Settembre 2018 - Cinque anni senza entrare in uno stadio. Anzi, no. In altre parole: il Daspo appena notificato ai tifosi è stato subito cancellato...
21 Settembre 2018 - I tifosi della curva Nord hanno deciso: diserteranno le amichevoli della Ternana fino all’inizio del campionato. Ma non per polemica...
20 Settembre 2018 - Fingevano di essere minorenni per entrare allo stadio gratis. Ventinove tifosi del Napoli sono indagati dalla Procura di Torino, fanno parte...
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
Ultras Brescia Tempi d'Oro
Ecco i veri ultras Brescia quando non facevano i cazzoni tra di loro per le loro idee differenti!! Torneremo grandi!! (Bresciana)
Interventi dal corteo della manifestazione nazionale ultras contro il Decreto-Amato - "Non si chiede il permesso per essere liberi"...
25.01.2015 - Ultra Hercules ( IRT 2-1 OD )
Pyroshow & Animation - Botola 2 saison 14/15
Gol Norte sevilla-zenit 2
Biris animando y dando colorido
CUCS  vs fedayn intervista in curva sud anni 80
breve sequenza tratto dal docyumentario dell 80 girato nella curva sud roma..

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.