[ Notizie ]
Daspo per due tifosi dell'Angri per aggressione a capotreno
19 Settembre 2018 - letto 477 volte

Sono finiti nei guai due tifosi dell'Angri: gli agenti della Polizia di Stato appartenenti al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera Inferiore hanno chiuso il cerchio investigativo intorno ai due che, nel pomeriggio di sabato scorso, 15 settembre, a bordo di un treno regionale avevano aggredito il Capotreno, una giovane donna.

Il gruppo di tifosi, composto da 26 ultras, era partito nel pomeriggio da Angri a bordo del treno per recarsi a Mercato San Severino ed assistere all’incontro di calcio, programmato in campo neutro, tra  la Calpazio e la squadra dell’Angri. Al momento di salire a bordo del treno, due individui appartenenti al gruppo, privi di biglietto, all’atto del controllo da parte della Capotreno, l’hanno strattonata e spintonata, insultandola con frasi ingiuriose ed espressioni volgari.

Gli altri appartenenti al gruppo, per la maggior parte sprovvisti di biglietto, approfittando dell’azione violenta dei due supporter sono saliti a bordo treno. La giovane Capotreno, benché scossa, non si è persa d’animo e ha immediatamente avvertito la Polizia Ferroviaria che ha allertato, tramite la Centrale operativa della Questura di Salerno, il Commissariato di Nocera Inferiore. Nel frattempo i due autori dell’aggressione, accortisi che la Capotreno aveva avvertito la Polizia, l’hanno insultata e minacciata nuovamente, sostenuti dall’atteggiamento intimidatorio di tutto il gruppo.

Gli agenti della Polizia di Stato di Nocera Inferiore hanno immediatamente raggiunto i tifosi, dapprima nella Stazione di Nocera Inferiore e successivamente a Mercato San Severino, provvedendo a filmare e ad identificare tutti i soggetti. Le successive attività investigative svolte dagli agenti dell’Uigos e della Scientifica del Commissariato, sulla base delle immagini raccolte confrontate con le descrizioni dettagliate dei due aggressori, hanno consentito d’individuare gli autori della aggressione. Si tratta di due soggetti con precedenti di polizia, il primo per reati contro la persona e il secondo per spaccio di sostanze stupefacenti. I due sono stati denunciati e dovranno rispondere dei reati di violenza e minaccia ad incaricato di pubblico servizio. Sono in corso le procedure per l’adozione del divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO).

Altre notizie
22 Ottobre 2018 - Il Daspo, per la durata di otto anni, è stato disposto dal questore di Messina, Mario Finocchiaro, nei confronti di cinque ultras del...
22 Ottobre 2018 - In campo di ci sono due ragazzi, uno del Benin e uno del Senegal, che indossano la maglia del Mesagne, una squadra che milita nel campionato...
22 Ottobre 2018 - Roma - S.P.A.L. All'ingresso dello stadio Olimpico ci è stato negato per l'ennesima volta l'ingresso del bandierone con...
22 Ottobre 2018 - I nove sostenitori nero-verdi sono ritenuti responsabili, assieme ad altri soggetti ancora in corso di identificazione, di un vero e proprio...
18 Ottobre 2018 - "Giù le mani dalla Battipagliese". Campeggia, allo stadio ‘Sant’Anna’ lo striscione degli ultras...
18 Ottobre 2018 - In vista della gara contro la Juventus U23 in programma domani alle 15:00 i tifosi dell'Arezzo hanno emesso un comunicato in cui...
17 Ottobre 2018 - Roma-Liverpool, sul piano dell'ordine pubblico, continua a far discutere. Sono 14 i tifosi colpiti dal Daspo del Questore della...
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
ultras milano in ungheria
ultras milano in trasferta in ungheria per le finali di continentalcup
Pisa-Spezia 25-05-2008 serie B
primi venti minuti di protesta si fischia e basta..FISCHIAMO QUESTO DECRETO!
Modena-Treviso 10/10
video by Albertosauro
Cesena-Modena 2005/2006
Cori contro i cesenati da parte dei tifosi Modenese
25.01.2015 - Ultra Hercules ( IRT 2-1 OD )
Pyroshow & Animation - Botola 2 saison 14/15

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.