[ Notizie ]
Daspo per 5 latinensi: il provvedimento dopo l'aggressione a 4 tifosi del Cassino
02 Febbraio 2018 - letto 851 volte

Daspo per 5 giovani di Latina. Il gruppo è ritenuto responsabile dell’aggressione di sabato 20 gennaio, presso lo stadio comunale Francioni, prima dell’incontro di calcio tra il Latina e il Cassino, valevole per il Campionato di serie D ai danni di 4 tifosi cassinati in un bar nei pressi dello stadio.

Poco prima dell’inizio della partita, un folto gruppo  di tifosi latinensi incappucciati ed armati di bastone, si è diretto, correndo, verso il bar adiacente lo stadio, dove erano presenti alcuni supporters del Cassino.

Uno di loro, un 29enne, travisato da una bandana ed uno zuccotto, entrava all’interno del bar e chiedeva ai giovani presenti se fossero tifosi del Cassino; alla risposta affermativa, li spintonava per farli uscire all’esterno, percuotendoli con calci e pugni. Fuori dal bar vi erano altri ultras del Latina, che hanno aggredito i tifosi ospiti che accerchiati tentavano di scappare.

L’aggressione non è sfuggita a personale della Digos e del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, impegnati in servizio di ordine pubblico, che sono accorsi prontamente ed hanno bloccato gli autori dell’aggressione che tentavano di fuggire. Tutti i  responsabili appartenenti al locale gruppo ultras “Leone Alato” sono stati portati in Questura per gli accertamenti del caso.

Negli Uffici di Polizia  sono state esaminate le immagini riprese dalla Scientifica al fine di verificare le specifiche posizioni con le relative responsabilità degli ultras latinensi, all’esito del quale tutti sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Latina. Il bastone utilizzato è stato invece sequestrato.

Il Daspo prevede il divieto di accedere all’interno degli stadi e di tutti gli impianti sportivi del territorio nazionale ove si disputano incontri di calcio a qualsiasi livello agonistico, amichevoli e per finalità benefiche, calendarizzati e pubblicizzati.  Nello stesso provvedimento il Questore ha imposto, in ragione della pericolosità dimostrata, l’obbligo di  presentarsi, per due volte in Questura, ad ogni incontro che disputerà il Latina Calcio.

Notizie correlate Latina
Altre notizie
17 Luglio 2018 - Preferiamo la serie D ad una serie C senza dignità. I titoli sportivi non si usurpano alle altre città e ai loro gruppi...
13 Luglio 2018 - Nell'acceso dibattito sul cambio di nome dell'università d'Annunzio, che dopo la proposta del rettore Sergio Caputi...
11 Luglio 2018 - In merito all'articolo apparso su una testata giornalistica locale, la Curva Sud Michele Stasi tiene a precisare che le scritte apparse...
11 Luglio 2018 - I filmati lo avevano inquadrato mentre avrebbe utilizzato la sua cintura come un'arma impropria, per colpire i suoi avversari, gli...
10 Luglio 2018 - Attraverso un post su Facebook, il gruppo di tifosi Bulldog Bari 1991 ha voluto lanciare un chiaro messaggio alla società. Ecco...
10 Luglio 2018 - Nuova presa di posizione dei tifosi della Curva Sud Vasco Farolfi in merito allo stadio e ai campi di allenamento. “Ad oggi –...
10 Luglio 2018 - Davide Quieti, amministratore unico, e Ciro Bertoldi, socio di maggioranza. Sono loro attualmente a livello legale i proprietari...
   
Videotifo
tifosi tarantini a cosenza
tifosi tarantini in trasferta
ULTRAS GROTTAGLIE  AL DEGLI ULIVI
BARLETTA GROTTAGLIE IN CAMPO NEUTRO...ANDRIA http://ultrasgrottaglie.freeforumzone.leonardo.it
Festa Real Madrid a Plaza Cibeles
Festa Real Madrid a Plaza Cibeles
ultras roma Curva Sud
Roma ultras curva sud
CUCU' LO STRISCIONE NON C'E' PIU'
"Vendetta, tremenda vendetta..." Servizio tratto dalla trasmissione "Visioni rossoblu" dell'emittente locale Cam Tele 3 in cui vengono mostrati gli striscioni...

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.