[ Notizie ]
Daspo ai tifosi pisani, l'avvocato Contucci: "Nessun agguato, realtà diversa dai filmati"
03 Marzo 2017 - letto 582 volte

Un lavoro senza sosta per l'avvocato Lorenzo Contucci per difendere 78 tifosi nerazzurri fermati dalla Questura di Firenze per i fatti di Pisa-Brescia dello scorso 17 settembre ad Empoli. Gli altri supporter rimasti coinvolti si sono rivolti invece ad altri professionisti (Giulia Padovani e Andrea Bottone, ndr), per un totale di 95 persone che sono state individuate dai filmati. Ora l'obiettivo è far evitare il daspo al maggior numero di tifosi.
Il professionista romano, da noi contattato, spiega che per tutti i sostenitori sotto la sua tutela è stata redatta una memoria difensiva individuale, tutte sono state inviate alla Divisione anticrimine della Questura fiorentina.

“Ad oggi (ieri sera, giovedì 2 marzo, ndr) posso dire che ciascuna memoria viene esaminata singolarmente e 4 procedimenti amministrativi (daspo, ndr) sono stati archiviati”, precisa Contucci, che illustra una situazione che in certi casi sarebbe stata manipolata per mettere in risalto dei comportamenti criminosi che nella realtà dei fatti avevano tutt’altro tenore. Ad esempio, spiega l’avvocato, l’astrazione di singoli fotogrammi statici dai filmati interpretati in maniera del tutto faziosa: “In molti casi dei tifosi pisani sono stati individuati e riconosciuti perché nell’atto di allontanarsi dal luogo degli scontri si sono voltati indietro con la sola intenzione di tenere sotto controllo una situazione di potenziale pericolo. Questo gesto è stato interpretato come la volontà di fronteggiare e scontrarsi con la tifoseria bresciana e le forze dell’ordine”.

E’ molto preciso Contucci, che specifica come le posizioni dei tifosi nerazzurri schedati quel pomeriggio a Firenze non siano omogenee: alcuni si stavano allontanando, altri hanno “tenuto il territorio”, altri ancora hanno accettato lo scontro anche lanciando semplicemente un sasso o travisandosi il volto con una sciarpa. Le quattro persone che hanno visto archiviare la denuncia a loro carico possono ritenersi ormai fuori da questa vicenda, avendo visto riconoscere ed accogliere in pieno la difesa preparata dal legale romano.

Clicca qui per continuare a leggere.

Notizie correlate Pisa
Altre notizie
29 Marzo 2017 - Il post gara di Bressana-Mottese (2-1) è stato, a dir poco, piuttosto rovente. I tifosi della Mottese (circa una ventina) hanno...
29 Marzo 2017 - Come si apprende da una nota ufficiale del Catania, i tifosi etnei non potranno prendere parte alla trasferta di Catanzaro. Il Prefetto del...
28 Marzo 2017 - Obbligo di dimora e Daspo di 5 anni per l'ultras del Cagliari fermato sabato pomeriggio dalla polizia di Sassari nel corso degli scontri...
28 Marzo 2017 - Due Carabinieri aggrediti da ultras sono rimasti feriti ieri pomeriggio, poco dopo le ore 18, a Faiano, al termine della gara...
28 Marzo 2017 - All’esito di serrata attività investigativa, posta in essere dai militari della Compagnia Carabinieri di Mirabella Eclano ed in...
27 Marzo 2017 - Dopo diverse ore di incertezza arriva la notizia, direttamente dal sito del club rosanero, secondo la quale la partita del Barbera...
27 Marzo 2017 - Gli ultras che caricano, la polizia che resiste. In mezzo una cancellata d’acciaio. La frangia di tifosi ha spinto al punto da far...
   
Videotifo
Cori contro Leonardi e la società in Parma-Chievo
Leonardi la senti questa voceee vafdanculoooooo!!!
Coreografia Inter-Milan
Coreografia Inter-Milan 24 febbraio 2013
Ultras Crotone Bologna-Crotone 0-2 (2014)
Festa Ultras Crotone nel Post-Partita di Bologna Crotone 0-2 del 20/09/2014
I campioni dell'Italia siamo noi
Coro degli Ultras Juve a Trieste. Lo scudetto è su ignobili maglie, ma non c'è dubbio: i campioni dell'Italia siamo noi (Juventus)

TIFO-Net informa
Ascolta Baldini a 90
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.