[ Notizie ]
Daspo a 9 ultras dell'Ancona dopo Fano-Ancona
19 Febbraio 2016 - letto 1452 volte

Il Questore di Pesaro e Urbino Antonio Lauriola, con specifico provvedimento, ha vietato per i prossimi cinque anni l’accesso a strutture dove si svolgono incontri di calcio a 9 ultras anconetani, autori di un’aggressione nei confronti di tifosi fanesi.

Nel comunicato della Questura si legge come: “i fatti risalgano alla serata del 13 agosto 2015, quando, poco prima dell’inizio della partita di calcio in notturna Alma Juventus Fano-U.S. Ancona 1905, presso lo Stadio Mancini di Fano, una trentina di tifosi ospiti, travisati con cappucci ed armati di bastoni e spranghe di ferro, lanciando petardi e fumogeni, aggredivano un gruppo di supporters fanesi, presenti all’interno di un bar vicino alla struttura sportiva, abituale luogo di ritrovo. Il tempestivo intervento dei contingenti della Polizia di Stato ha messo in fuga gli aggressori, bloccando sul nascere il tafferuglio ed evitando che le persone coinvolte rimanessero ferite”.

Le successive indagini condotte dal personale del Commissariato di Polizia di Fano, in collaborazione con quello delle Questure di Ancona e di Ferrara, hanno consentito di identificare e denunciare all’Autorità Giudiziaria per i reati di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, di porto abusivo di strumenti atti ad offendere, di danneggiamento, di lancio di fumogeni e petardi e di uso di caschi ed altri mezzi per rendere difficoltoso il riconoscimento, nove ultras della squadra dorica, tutti anconetani ad eccezione di due residenti a Ferrara, di età compresa fra i 20 ed i 40 anni e già noti alle Forze dell’Ordine per il loro coinvolgimento in cosiddetti reati  “da stadio”.

Conseguentemente, nei confronti dei citati soggetti la Divisione Anticrimine della Questura di Pesaro avviava la procedura per l’adozione del cosiddetto “DASPO di gruppo”. Nello specifico, considerati i precedenti dei soggetti in questione, il Questore Lauriola, con proprio provvedimento, imponeva loro il divieto di accedere per cinque anni agli impianti ove si svolgono incontri di calcio. In particolare a cinque degli indagati, che già in passato erano stati colpiti da DASPO, veniva applicato anche l’obbligo della firma presso la Questura del luogo di residenza, prescrizione che veniva convalidata dall’Autorità Giudiziaria.

Fonte: pu24.it
Notizie correlate Ancona
Altre notizie
15 Gennaio 2018 - Lanci di sassi, bottiglie di vetro, bombe carta e fumogeni ieri prima dell'inizio del derby di serie D tra Como e Varese finito 3-1. Gli...
15 Gennaio 2018 - La partita tra Vicenza e Padova, in programma oggi pomeriggio alle 14.30 e valida per la Coppa Italia di Serie C, è stata annullata a...
15 Gennaio 2018 - Ore decisive per il futuro del Vicenza Calcio, sempre più a rischio scomparsa. A Pescara i tifosi biancazzurri, storicamente...
15 Gennaio 2018 - Costano carissime al Nola le intemperanze dei suoi tifosi al termine della gara di domenica scorsa a Maiori contro la Costa d’Amalfi....
15 Gennaio 2018 - Il Prefetto di Bergamo, in merito alla gara Atalanta-Napoli, in programma domenica 21 gennaio alle ore 12.30, ha adottato le seguenti...
15 Gennaio 2018 - La tifoseria organizzata della Juventus protesta per la decisione della Corte Federale D'Appello che ha respinto il ricorso della...
15 Gennaio 2018 - Le parole del presidente giallorosso James Pallotta durante il convegno "Leaders in Sport" a Londra ("abbiamo comprato nuove...
   
Videotifo
Bologna-Pescara 2006-07   Ultras Bologna (2)
Ultras Bolognesi della Curva Andrea Costa durante l'incontro Bologna-Pescara del campionato di Serie B 2006-07 .
Caimani e N.G. di San Doná in azione...
Il san doná riconquista la serie d
Pall. Cantu' - Fortitudo Bologna
Il Finale dalla curva degli Eagles... Domenica 3 Dicembre 2006
ultras roma Curva Sud
Roma ultras curva sud
INTER  FIORENTINA
fiorentini a milano (Fiorentina)

Calciomercato a cura di Tuttomercatoweb.com
TIFO-Net informa
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.