[ Notizie ]
Cosenza: scontri a Matera, denunciati cinque ultrà. Tifosi annunciano dura protesta
26 Ottobre 2017 - letto 1373 volte

“Nei giorni scorsi - si legge in una nota degli ultrà della Curva Sud - sono state notificate cinque denunce a nostri fratelli di curva. Denunce che si tramuteranno presto in Daspo. Nell’ultimo mese abbiamo assistito ad un accanimento della procura e della questura di Cosenza nei nostri confronti. Un mese fa ci vedevamo recapitare dei Daspo per una contestazione sacrosanta alla società, oggi, a distanza di un mese, si ripete un altro copione della repressione targata Cosenza. Non ci interessa entrare nel merito degli ultimi provvedimenti, non ci interessa e non ci appartiene, ma ci teniamo a ribadire che se qualcuno pensa che con questi provvedimenti restrittivi, si possa fermare il nostro cammino, si sbaglia di grosso.

La curva, i nostri percorsi di vita, ci hanno insegnato che non bisogna mai fare un passo indietro, che non bisogna mollare, che bisogna resistere, e che la forza delle nostre idee è più forte dei loro giochi di palazzo.  In questi anni hanno provato in tutti i modi a toglierci dagli stadi, a spaccare le tifoserie, eppure si è resistito, adesso ci provano con i Daspo a raffica, bene, se pensano che con  questi provvedimenti ci toglieranno dallo stadio, sappiano i signori della repressione che ci troveranno in città ad urlare il nostro sdegno, cosi come abbiamo fatto nell’ultima partita casalinga, con un corteo colorato e festoso. La nostra mentalità ultrà ci porta ad essere poco fiduciosi degli apparati repressivi, poco fiduciosi dei tribunali e delle questure e per questo che ci stiamo chiedendo da giorni, a chi danno fastidio quelli della Sud?

Come mai arrivano diffide lampo prima di Matera per una contestazione alla società? Ed ancora, con tutti i problemi che ci sono nei nostri quartieri, con tutte le problematiche dovute ai servizi essenziali non garantiti in questa città, il problema per la questura e il tribunale di Cosenza siamo noi? Sono domande legittime, alle quali pretendiamo delle risposte. Per questo saremo sabato 28 dalle 18.00 sotto la prefettura di Cosenza per denunciare e sensibilizzare la città sulla repressione contro gli ultrà Cosenza curva sud. Quello che adesso ci preme esprimere è la nostra totale solidarietà e complicità ai nostri fratelli di curva colpiti dalla repressione, saremo al vostro fianco nelle vicissitudini giudiziarie, ed insieme a voi continueremo a portare avanti la nostra cultura e il nostro modo di vivere”.

Notizie correlate Cosenza
Altre notizie
15 Gennaio 2018 - Lanci di sassi, bottiglie di vetro, bombe carta e fumogeni ieri prima dell'inizio del derby di serie D tra Como e Varese finito 3-1. Gli...
15 Gennaio 2018 - La partita tra Vicenza e Padova, in programma oggi pomeriggio alle 14.30 e valida per la Coppa Italia di Serie C, è stata annullata a...
15 Gennaio 2018 - Ore decisive per il futuro del Vicenza Calcio, sempre più a rischio scomparsa. A Pescara i tifosi biancazzurri, storicamente...
15 Gennaio 2018 - Costano carissime al Nola le intemperanze dei suoi tifosi al termine della gara di domenica scorsa a Maiori contro la Costa d’Amalfi....
15 Gennaio 2018 - Il Prefetto di Bergamo, in merito alla gara Atalanta-Napoli, in programma domenica 21 gennaio alle ore 12.30, ha adottato le seguenti...
15 Gennaio 2018 - La tifoseria organizzata della Juventus protesta per la decisione della Corte Federale D'Appello che ha respinto il ricorso della...
15 Gennaio 2018 - Le parole del presidente giallorosso James Pallotta durante il convegno "Leaders in Sport" a Londra ("abbiamo comprato nuove...
   
Videotifo
Arezzo la curva
La curva contesta contro il Pescara (Arezzo)
Hellas Verona formazioni contro il Lecce
Roberto Puliero dà la formazione del Verona allo stadio.
ultras novara in genova
genoa novara. ultras novara in action (Novara)
irriducibili 2005-2007
video e foto irriducibili f.c. lonatese

Calciomercato a cura di Tuttomercatoweb.com
TIFO-Net informa
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.