[ Notizie ]
Aggressione a tifosi della Spal, 7 Daspo per gli ultra del Bologna
28 Febbraio 2018 - letto 2082 volte

La questura di Bologna ha emesso sette Daspo a carico di altrettanti tifosi rossoblu che al termine del derby Bologna-Spal, disputato lo scorso 15 ottobre al Dall’Ara, hanno accerchiato e aggredito un gruppo di supporters biancazzurri.

L’aggressione è avvenuta nei pressi dello stadio felsineo, dove quattro tifosi ferraresi e tre bolognesi, tutti amici e colleghi di lavoro, erano andati a bere una birra in un locale. Un pomeriggio in compagnia finito nel peggiore del modi: all’uscita il gruppo viene accerchiato alle spalle e ai lati da ultras del Bologna.

Ad avere la peggio è stato un 47enne colpito con una cinghia o una mazzafrusto che gli rompe la mandibola. Dopo essere svenuto e ricoverato all’ospedale, viene dimesso con 40 giorni di prognosi e un’operazione per la frattura della mandibola.

Non va tanto meglio ai suoi compagni di spalti: uno, che aveva tentato di fare da moderatore, si prende un pugno in bocca e riporta la frattura del labbro. Un tifoso ferrarese 42enne, preso dal panico, consegna la propria sciarpa e si prende due frustate con una cintura. Un altro bolognese del gruppo aggredito riesce a fuggire. Un secondo, ferrarese, corre verso la polizia, distante un centinaio di metri per dare l’allarme.

Per questo triste episodio del lato peggiore del calcio, la Digos di Bologna aveva individuato in un primo momento due persone, denunciate per rapina e lesioni. A metà febbraio il conto degli aggressori sale a sei ma nelle ultime settimane ne è stato individuato un altro. Le analisi dei filmati non hanno consentito di individuare con esattezza il balordo che ha materialmente sferrato il colpo al volto, ma intanto a tutti e sette è stato comminato il Daspo.

A quell’aggressione seguì lo stesso giorno un altro agguato di tifosi bolognesi ai danni di spallini in un parco pubblico nei pressi di via Caravaggio. Una quindicina di persone, armate di bastoni, cinghie e sassi aveva accerchiato un gruppetto di supporter ferraresi. Il tempestivo intervento della Digos evitò il peggio. Questa volta ci furono quattro denunce a carico di tifosi del Bologna vicini ad ambienti di destra.

Ora la preoccupazione è tutta per la partita di ritorno che si giocherà sabato 3 marzo al “Mazza”, con la speranza che i tifosi biancazzurri siano più civili e non cadano in una sorta di resa dei conti.

Notizie correlate Bologna
Altre notizie
11 Dicembre 2018 - Proprio in questi minuti, sempre all’esterno del centro A Skeggia, è comparso un altro striscione, stavolta firmato solo dai...
10 Dicembre 2018 - Cinque steward in servizio alla Sardegna Arena sono stati aggrediti da tre tifosi della Roma al termine della partita contro il Cagliari. I...
10 Dicembre 2018 - Quattro tifosi sono stati denunciati per atti di vandalismo a seguito delle tensioni nel dopo-partita di Juventus-Inter, all'Allianz...
10 Dicembre 2018 - L’Aquila. La Digos della questura de L’Aquila ha denunciato un uomo di 34 anni di Tagliacozzo, tifoso del Villa San Sebastiano,...
10 Dicembre 2018 - Dopo la notizia che la partita di domenica (ieri) sarà giocata a porte chiuse i supporter gialloblù hanno finito la pazienza,...
07 Dicembre 2018 - La sfida al vertice tra Chieti e Spoltore in programma domenica (14 e 30) al "Caprarese", si disputerà senza i tifosi...
07 Dicembre 2018 - Comunicato Pesaro Ultras 1898 Scriviamo queste poche righe per portarvi a conoscenza di quello che sta accadendo a ragazzi della curva...
Stai ascoltando
Onair
   
Videotifo
Vivo per lei....BARI
Matarrese siamo stanchi di te....
Modena-Treviso 10/10
video by Albertosauro
curva fiesole
coro curva fiesole cesare prandelli
Roma Police Brutality
I caught the police Beating up women and young kids before they got me

Calciomercato a cura di
TIFO-Net informa